Il Torneo dei Butteri

torneo dei butteri tolfa

Il Torneo dei Butteri è la manifestazione dove si incontrano le tecniche equestri, l’ostinazione, l’ audacia con la passione, l’ esperienza e il fondamentale lavoro di squadra (costituite da rioni). L’ evento non solo ricopre una parte fondamentale per la cultura e la tradizione Tolfetana, la sua presenza è molto importante per l’ incentivazione ai settori che riguardano gli allevamenti autoctoni e al settore artigianale, ovvero la lavorazione del cuoio per la realizzazione di accessori equestri: selle, finiture, abbigliamento…e la caratteristica borsa di Tolfa, simbolo dell’artigianato locale.

I protagonisti del torneo sono i Butteri ed i cavalli, che da secoli fanno parte del patrimonio equestre Tolfetano, ed è proprio in questo evento che si vede coniugati natura e turismo, è un incentivo alla propagazione della conoscenza del territorio, l’attenzione alla salvaguardia dell’ ambiente, un appuntamento immancabile per tutti gli appassionati dei cavalli e della natura.

Abbiamo assistito al primo torneo verso la metà degli anni Sessanta, quando Giuseppe Rocchi, presidente della ProLoco di allora, basandosi sulla proposta di Roberto Perfetti, il quale aveva partecipato a molte edizioni della “Quintana” a Foligno, organizzò una gimkana equestre a Tolfa. Giuseppe Rocchi pensò di far partecipare alla competizione i Butteri locali vestiti con gli abiti tipici, attirando così molti visitatori incuriositi e incentivando il settore artigianale e commerciale della cittadina. Il Torneo dei Butteri, deve il suo nome ai cavalieri Tolfetani protagonisti,  all’ inizio la manifestazione si svolgeva al Campo Sportivo, metre di seguito fu spostata al Polo Fieristico presso la Località La Nocchia. La prima manifestazione si svolse durante la festività del patrono di Tolfa, Sant’ Egidio nel 1968 e successo fù da subito notevole, visto l’ affluenza delle persone che vi parteciparono.

L’ attaccamento per le tradizioni dei Tolfetani, rivive ogni anno, alla fine di luglio, precisamente l’ ultima domenica, con lo svolgersi del Torneo dei Butteri, una manifestazione importante, la quale, ancora oggi, viene riconosciuta come un punto focale per l’ incontro tra cultura, tradizione, passato e presente.

Svolgimento del Torneo dei Butteri:

Il Torneo vede tutto il comprensorio tolfetano, dividersi in otto rioni: la Sughera, la Lizzera, il Casalaccio, la Rocca, i Cappuccini, il Bassano, il Poggiarello e il Battaglione. Ogni rione partecipante è costituito da tre cavalieri. La sera prima dell’ evento si festeggia in spirito propiziatorio in ogni rione, e la sera dopo la disputa tutti a festeggiare all’ interno del rione vincitore.

torneo dei butteri tolfa

Il Torneo dei Butteri Rionale si svolge annualmente durante l’ ultima domenica di luglio, mentre il Torneo dei Butteri Regionale, il 15 di agosto di ogni anno.

La gara è divisa in tre prove:

1° prova, gioco dell’anello,

la prova inizia con la partenza del primo cavaliere che afferrata la lancia e suonato il campano si dirige saltando l’ostacolo, ad appropriarsi dell’anello più piccolo, fatto questo passa la lancia la secondo cavaliere, che dopo lo slalom tra i pali corre ad aggiudicarsi l’anello medio, avvicinandosi al cancello cede la lancia all’ ultimo cavaliere al quale spetta il compito di prendere l’anello più grande, lasciare la lancia, aprire e serrare il cancello, afferrare il gongolo, rompere le brocche e suonare il campano annunciando la chiusura della prova.

torneo dei butteri tolfa

2° prova, gioco del cappello

questa prova viene eseguita da tutti i cavalieri delle otto squadre, divisi in batterie di due alla volta. Il gioco del cappello consiste nel partire galoppando, afferrare il cappello posto sul ciocchetto, tornare alla partenza, fare un giro completo attorno al ciocchetto, rimette il cappello al proprio posto e chiudere la gara tornando al punto di partenza.

3°prova, il gioco del vitello

i tre cavalieri che costituiscono la squadra, prendono posizione in tre punti precisi attendendo l’ entrata in campo del vitello, dopo la partenza i Butteri hanno l’obbiettivo di prendere il vitello per le corsa con il laccio, stenderlo a terra e legarlo, mercare il vitello e porlo al centro del canapo per definire la della prova.

torneo dei butteri tolfa

In fine vengono sommati tutti i tempi delle gare svolte, vince ovviamente chi ha effettuato il miglio tempo.

I cavalieri vincitori del Torneo Rionale, passano di diritto alla qualificazione per il Torneo dei Butteri Regionale, mentre gli altri partecipanti provenienti da tutto il Lazio, devo affrontare le qualificazioni.